Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2015

Ormai potrei dire di aver svoltato, faccio la psicologa colorata, incontro tante belle persone, mi arricchisco, cresco con loro. Ma qualcosa manca: non scrivo più. Il mio romanzo si è arenato, la pratica che il blog mi imponeva con il mio cuore si è impigrita. E canto anche molto meno.
E c’è qualcosa che devo a quella ragazzina che mi ha portato fin qui. Quel suo guardare dalla finestra verso il cielo azzurro e le nuvole, a cercare l’infinito attraverso gli occhi delle rondini ha bisogno ancora di alzarsi, di volteggiare sulla mia vita di ora, molto più bella, per vederla davvero, per amarla tutta.
La mia, la nostra gattina mi parla e io le rispondo, abbiamo linguaggi diversi eppure ci capiamo. Non sono le parole o i miagolii che ci mettono in contatto, è il suo fissarmi da felino e il mio stare lì a guardarla, mamma amorevole di cuccioli cresciuti e ormai adolescenti.
-Mamma ci parlavi come fai ora con la gatta!- mi hanno detto i miei figli vedendo i filmini della loro prima infanzia.
Lei ora è la mia bambina, la mia piccolina da coccolare mentre i miei due guerrieri vogliono conquistarsi il loro mondo. Eppure non mi basta: c’è un’altra bambina che vuole essere guardata e sembra che io non riesca a vederla se non torno qui, nell’angolo che ho allestito, affittato e arredato per lei su queste poche righe.
Sono qui per lei.

Annunci

Read Full Post »